Tastiere arranger

Ketron MIDJPRO: rilascio del sistema operativo v1.03

Posted in Ketron by Renatus on 31 luglio 2014
Ketron MIDJPRO V1.03

Ketron MIDJPRO V1.03

Nello scorso mese di marzo, vi abbiamo riportato la notizia dell’uscita del sistema operativo v1.02 di Ketron MIDJPRO. Ne avevamo fatto cenno in occasione del MusikMesse 2014. Sono trascorsi quattro mesi soltanto: ora siamo qui a riportare l’annuncio della versione 1.03 di questo stesso software.

Potete leggere da voi tutte le novità elencate nella nota di rilascio. Qui limitiamoci a evidenziare le aree principali che sono state migliorate da questa novità:

  • Introduzione della funzione Quick Search nell’ambiente Playlist.
  • Altre piccole funzioni di arricchimento di Playlist: Append Item, Select All, Drag&Drop.
  • Inoltre MIDJPRO ricorda l’ultimo file selezionato permettendo così l’ingresso e l’uscita dal menu senza caricare nuovamente la Playlist.
  • Al fine di render più potente la possibilità di personalizzazione dello strumento, altri parametri possono essere memorizzati nel salvataggio del Custom Startup.
  • MIDJPRO ora offre il supporto e la completa gestione dei file PDF per visualizzare spartiti e testi.
  • Esiste poi la nuova possibilità di distinguere quanto è visibile sul proprio schermo rispetto quanto è presente sul monitor collegato all’uscita video.

In aggiunta a queste migliorie principali, la terza versione del sistema operativo di Ketron MIDJPRO include altri arricchimenti e, naturalmente, diversi guasti software sono stati risolti.

Fate clic qui per accedere alla pagina da cui potete scaricare il nuovo sistema operativo. Le istruzioni sono ivi riportate, con grande chiarezza.

Tagged with:

Sostituire l’unità floppy-disk di Roland E-86 con un lettore di memorie flash USB

Posted in Roland by Renatus on 22 luglio 2014

Oggi il nostro spazio è a disposizione di un prezioso contributo che ho ricevuto qualche giorno fa dall’amico di questo blog Mario D’Apote. Il tema è la sostituzione dell’unità floppy disk per dotare il proprio arranger Roland di una comodissima unità di lettura delle memorie flash USB. E’ un argomento altamente gettonato in questo blog, al punto che il mio precedente articolo in materia sta ancora rappresentando in assoluto una delle pagine più lette e rilette di tutto il blog http://tastiere.wordpress.com.

Il lavoro di Mario è straordinario, in quanto ci racconta – con tutti i dettagli operativi – la procedura di installazione di un lettore USB su un arranger Roland, argomento delicato in quanto questa operazione, a differenza degli altri costruttori, richiede alcuni accorgimenti tecnici particolari. La procedura è garantita da Mario stesso che l’ha sperimentata personalmente in diverse occasioni. Del resto, ci sono così tanti arranger Roland in circolazione: sono convinto che queste informazioni risulteranno utili a numerosi lettori di questo blog. La speranza è che questa iniziativa invogli altre persone a condividere la propria parte mettendo in rete le procedure di modifica di altre tastiere anche di produttori diversi, specificando tutto dall’inizio alla fine.

Se, dopo la lettura, avete qualche domanda tecnica, potete inviare un messaggio direttamente a Mario D’Apote oppure potete inserire i vostri commenti qui sotto in questo articolo.

_______________________________________

Ciao a tutti.

Come promesso a Renato e agli altri amici di questo blog, ho scritto volentieri questo articolo dedicato alla modifica del lettore di floppy disk della Roland E-86 con un emulatore USB. Tenendo conto che Roland E-86 monta un lettore floppy disk CHINON FZ–357, ecco a voi le istruzioni passo passo per riportare alla modernità il vostro vecchio arranger.

Innanzitutto procuratevi un emulatore di floppy disk Gotek (SFR1M44-U100K USB Floppy Drive Emulator -Black. Potete acquistarlo su Internet, per esempio su Amazon in questo link è in vendita ora al prezzo di 33 dollari USA (poco meno di 25 Euro al cambio attuale).

Nella foto 1 è rappresentato l’emulatore, così come vi arriva. Una volta ricevuto il dispositivo, va modificato per renderlo compatibile con gli arranger Roland.


Svitate le viti per aprire il coperchio e fate le saldature per cortocircuitare Pin1 con Pin2 con un filo di rame come da foto 2.


Passate poi a modificare i Jumper (si tratta cioè di mettere i ponticelli) nel modo illustrato nella foto 3: mettete i ponticelli come segnato dalla linea bianca mentre si vede il cortocircuito del Pin1 e Pin 2 segnato con una linea nera. Vi suggerisco di ingrandire la foto per vedere meglio questi dettagli.


Ingrandendo la foto infatti, potete osservare bene come vanno posizionati i jumper (JA _S1 _MO) che troverete nella confezione dell’emulatore insieme al mini CD.

A questo punto rimontate tutto. E’ il momento di passare all’arranger Roland E-86.


Prima di smontare l’unità del lettore di floppy disk, prendete carta e penna e segnatevi tutto. La prima cosa che dovete notare è il cavo flat dove è presente una striscia rossa: ebbene dovete invertire quel cavo vale a dire lo dovete montare nel lettore USB al contrario di come l’avete trovato inizialmente; notate nella foto dove è stato saldato Pin1 con Pin2.

In questa foto si nota bene sia il cavo che i jumpers.


Quando rimontate il lettore USB su Roland E-86 smontate la basetta in ferro che trovate sul lettore floppy disk e mettetela sul nuovo lettore USB.

Adesso il lavoro sulla tastiera è terminato e potete procedere con la formattazione di una penna USB.

Nel mini CD in dotazione dell’emulatore, potere reperire il software V_123 SFD.exe: copiatelo sul vostro PC. Prestate attenzione: il software è sicuramente compatibile con Windows XP, mentre alcune persone hanno segnalato problemi con Windows 7.

Procuratevi la penna USB da formattare: non deve essere più grande di 2GB e non più piccola di 256MB. Una volta formattata la penna USB, ottenete 100 floppy disk virtuali.

Ogni volta che inserite la memoria USB, seguite questi passi:

  • Avviate START – CLOSE del programma software.
  • Quindi selezionare un numero per iniziare (ad esempio 0).
  • Copiate i vostri file sulla penna USB (tipicamente Standard MIDI file)
  • Selezionate CLOSE.

Estraete quindi la penna USB dal PC con la normale procedura ed inseritela nel nuovo lettore USB che avete appena installato sulla tastiera.

Accendete il vostro arranger Roland e aspettate qualche secondo perché finisca di lampeggiare.

E il gioco è fatto. Penso di avervi detto tutto, mando un saluto a tutti.

Ciao!
Mario

dapotemario51@gmail.com

Summer NAMM 2014

Posted in argomenti vari by Renatus on 20 luglio 2014

Si è appena conclusa ieri a Nashville (Tennessee, USA) la fiera estiva degli strumenti musicali, il Summer NAMM 2014. Come noto ai lettori di questo blog, si tratta di una fiera secondaria rispetto l’edizione invernale, il Winter NAMM, che invece ha un respiro più ampio e di livello internazionale. L’evento estivo si presenta interessante soprattutto per il mercato domestico statunitense. Le case produttrici di strumenti musicali hanno l’occasione di incontrare i concessionari e i rivenditori locali in vista del prossimo semestre, periodo importante perché va a culminare con il momento degli acquisti natalizi.

In questo blog facciamo spesso cenno alle novità presentate nelle fiere per il segmento degli arranger: onestamente, questa volta sono un po’ in difficoltà non essendo emerso niente d’interessante per noi.

Del resto Korg ha appena completato la schiera di modelli in offerta, con il recente lancio del modello minimo, e cioè Pa300. Il prossimo passo molto probabilmente riguarderà la ripresa in mano del modello top della serie (Pa3X) per rilasciarne una versione innovativa.

Yamaha dovrebbe alla fine sostituire i fratelli PSR-S950 e PSR-S750, almeno se consideriamo la consueta abitudine di aggiornamento dell’offerta ogni due/tre anni. Ma in questi giorni a Nashville non è trapelato nulla di nuovo, tranne la versione bianca del Motif XF presentata in occasione della celebrazione dei 40 anni di produzione di synth nella casa di Hamamatsu.

Casio ha enfatizzato il lancio di CTK-2400, modello per principianti già visto al Musik Messe.

Roland ha appena chiuso il centro R&D e il sito produttivo di eccellenza per gli arranger che era in quel di Acquaviva Picena: temo sia ancora prematuro aspettarsi novità sugli arranger da questa casa giapponese.

Non abbiamo notizia della presenza di Ketron, Wersi e Orla con uno stand in fiera.

Aspettiamoci le novità nei prossimi mesi, magari sin da settembre.

Tagged with: , ,

Yamaha Tyros5: rilascio del sistema operativo v1.06

Posted in Yamaha by Renatus on 8 luglio 2014

Lo abbiamo scritto fra le righe qualche giorno fa, quando abbiamo riportato l’annuncio della pubblicazione di Yamaha Expansion Manager 2.0: in quell’occasione i più attenti lettori avranno notato che un’altra notizia meritava di essere commentata: il rilascio della versione 1.06 del sistema operativo di Tyros5. E allora andiamo subito a parlarne.

La nota di rilascio Yamaha cita le seguenti novità rispetto la versione precedente 1.05:

  • Innanzitutto la compatibilità con Voice Creator, novità principale del software Yamaha Expansion Manager alla versione 2.0.
  • E’ stato poi risolto un problema che si verificava nel cambio di suoni da un Ensemble Voice ad un altro tipo di suono: in quel caso la variazione dell’effetto di modulazione applicato alle parti da tastiera (RIGHT1-3 e LEFT) poteva non corrisponde esattamente alla posizione corrente della rotella di modulazione.
  • Un altro problema risolto è stato quello che accadeva con l’avvio della sezione Ending di uno stile tramite l’attivazione di una memoria Registration: il sistema non si comportava correttamente quando lo stile dell’Ending era diverso da quello attivo precedentemente.
  • Yamaha dichiara infine che altri problemi minori sono stati risolti: ma non avendo citati esplicitamente quali, a nessuno è dato saperne di più.
Tyros 5 - Firmware 1.06

Tyros 5 – Firmware 1.06

Le istruzioni per l’installazione sono molto semplici:

  1. Scaricate il software da qui. Ottenete un file compresso .zip.
  2. Copiate dal file compresso tutti i file con l’estensione .prg sulla cartella principale (root) di una memoria flash USB.
  3. Assicuratevi che Tyros5 sia spenta e collegate la memoria USB sulla porta USB-To-Device del vostro strumento.
  4. Accendete Tyros5, tenendo premuto il pulsante STYLE [PLAY/STOP].
  5. Vi appare a video: “Now loading, wait for a moment…“. E allora aspettate.
  6. Quando vi appare a video il messaggio “To start installation, please press STYLE [PLAY/STOP]” fate quello che vi dice: e cioè premete (di nuovo) quel pulsante.
  7. Osservate la barra di scorrimento per qualche minuto, fino a quando non vi appare il messaggio che conferma l’installazione avvenuta: “Updating has been completed
  8. E’ giunto il momento di spegnere Tyros5, rimuovere la memoria flash USB. E finalmente riaccendete lo strumento.

Et voila! Il gioco è fatto.

 

 

Yamaha Expansion Manager 2.0 per Microsoft Windows

Posted in Yamaha by Renatus on 5 luglio 2014

Recentemente abbiamo riportato in questo blog un articolo sommario per descrivere come utilizzare Yamaha Expansion Manager. Visto che la curiosità su questo argomento è viva, vediamo oggi di tornare sull’argomento con una descrizione panoramica di questo prodotto software. Del resto soltanto ieri 4 luglio 2014, Yamaha ha rilasciato l’attesa versione 2.0 che include la funzionalità di Voice Creator per Microsoft Windows (i seguaci della mela dovranno attendere ancora un po’).

Yamaha Expansion Manager (YEM) è un’applicazione desktop gratuita per PC e Mac il cui scopo è quello di gestire i contenuti di pacchetti Yamaha. Con YEM è possibile:

  • scaricare i pacchetti dal sito Yamaha Music Soft
  • importare voci nate su altri strumenti come Tyros4
  • trasferire il tutto su Tyros5 tramite rete senza fili wireless o memoria flash USB
  • creare voci nuove e drum kit per Tyros5 partendo da file WAV (e un domani AIFF)

Il termine “pacchetto” (Pack) è usato per definire un file completo che può includere al suo interno suoni aggiuntivi, stili, MIDI file e qualsiasi altra risorsa compatibile con un arranger workstation Yamaha. Attualmente è possibile utilizzare solo pacchetti Premium in YEM. Altri tipi di prodotti (come MIDI file, Pianosoft e stili) possono essere scaricati tramite USB o utilizzando l’applicazione MusicSoft Manager per iPad/iPhone/iPod Touch.

Chi possiede pacchetti Premium per Tyros3 e Tyros4 non può usare YEM per importarli su Tyros5: è necessario scaricare la versione Tyros5 aggiornata del pacchetto. L’aggiornamento può essere fatto gratuitamente.

Grazie alla nuovissima versione 2.0, è possibile ora accedere alla funzione Voice Creator che consente di creare i propri suoni originali usando file in formato WAV o AIFF. Si prenda nota che l’uso di YEM 2.0 richiede che la Tyros5 sia aggiornata con il firmware V1.06 e che sul PC sia stata rimossa la versione precedente di YEM stessa.

Chi ha suoni wave personalizzati su Tyros2 e Tyros3 deve convertire queste voci in formato Tyros4 per poterle importare su Tyros5 tramite YEM. Stessa cosa anche per le Custom Voice già presenti su Tyros1.

YEM può essere scaricato gratuitamente: la versione 2.0 per PC è disponibile qui.

Chi possiede un arranger Tyros4 e precedenti può continuare a sfruttare il consueto download tramite USB o utilizzare YEM.

YEM 2.0 - La pagina video di Voice Creator

YEM 2.0 – La pagina video di Voice Creator

Scegliere la tastiera giusta: workstation oppure arranger?

Posted in argomenti vari by Renatus on 26 giugno 2014

Oh, finalmente: ecco un bel filmato divulgativo, ecco una veloce carrellata che aiuta a far chiarezza fra workstation e arranger. Rick Formidoni è il responsabile della formazione all’uso degli strumenti musicali in Korg USA e, finora, si era distinto sul web grazie ad una seria di micro-filmati della durata di una manciata di secondi ciascuno, in cui presentava definizioni sintetiche sui basilari concetti degli strumenti Korg.

Questa volta Rick si rivolge a quanti stanno valutando l’acquisto di una nuova tastiera musicale e non sono ancora sicuri della propria scelta. Nasce così questo prezioso aiuto volto a evidenziare le differenze principali fra una workstation classica e una tastiera arranger professionale.

Accanto a Rick si scorgono le tre workstation Korg a listino: Kronos X, Krome e Kross. Gli si contrappongono gli arranger della serie Pa: Pa3X, Pa900 e Pa600. Ma un confronto analogo si potrebbe fare con altri marchi:

  • in casa Yamaha paragonando le workstation Motif XF,  MOXF e MOX con gli arranger Tyros 5, PSR-S950 e PSR-S750
  • in casa Roland paragonando le workstation FA06/FA08, Jupiter e Juno-DI con gli arranger BK-9 e BK-5
  • non possiamo invece fare un confronto analogo in casa Ketron, visto che produce (ottimi) arranger ma non workstation nel senso tradizionale del termine.

In breve ecco le ragioni per cui scegliere una workstation classica:

  • siete alla ricerca di una vasta e rinnovata tavolozza sonora che sfrutti la miglior tecnologia allo stato dell’arte per produrre il panorama musicale più ricco di immaginazione e creatività
  • dovete produrre colonne sonore per film o TV ricorrendo a sovrapposizioni di tappeti sonori originali
  • lavorate e registrate in uno studio professionale e avete bisogno di personalizzare tutti i parametri di una libreria vastissima di suoni sul vostro PC o Mac.
  • suonate in una band e siete alla ricerca dei migliori suoni tipici da tastiera: pianoforte, organo, sintetizzatore…
  • avete necessità di controllare rapidamente i filtri, gli effetti e i parametri dei vostri suoni
  • volete disporre di un vastissimo arsenale sonoro fatto di numerosi GB.
  • registrate in formato audio, disponendo di effetti esterni e ricorrendo a strumenti specifici di produzione musicale

Ed ecco le situazioni per cui è preferibile optare per una tastiera arranger professionale:

  • avete un’idea di brano musicale partendo da una sequenza di accordi e cercate una band virtuale che suoni con voi
  • suonate leggendo lo spartito e i testi delle canzoni o avete bisogno di proiettare i testi su uno schermo video esterno per una festa in stile karaoke
  • siete un compositore e state cercando lo strumento più veloce per produrre un demo di qualità delle vostre canzoni
  • siete l’unico musicista nei paraggi e avete bisogno di riempire di suoni e di accompagnamenti le vostre esibizioni
  • avete la necessità di controllare rapidamente dal vivo il trasporto di ottava o di semitoni del vostro strumento musicale
  • avete l’intenzione di far suonare i vostri MIDI file sfruttando una tavolozza sonora di rango professionale
  • cantate e avete bisogno di un armonizzatore vocale a più voci.

Ma Rick Formidoni riserva il consiglio più interessante alla fine della sua rassegna: andate in un negozio fornito di strumenti musicali, provate da voi stessi, fate i confronti con le vostre mani e le vostre orecchie.

Alla prossima…

Tagged with: ,

Stili in regalo da Korg Italy – Volume 20

Posted in Korg by Renatus on 22 giugno 2014
Korg Pa300

Korg Pa300

Continua l’impegno da parte di Korg Italy di Osimo (AN) a favore dei propri clienti e cioè dei musicisti che hanno scelto di acquistare un modello di arranger workstation Korg uscito sul mercato negli ultimi quattro anni. Ecco infatti arrivare il Volume 20 di stili gratuiti che segue il volume precedente pubblicato nello scorso novembre. Come noto, trattasi di un pacchetto di risorse software addizionali che consente di espandere gratuitamente le capacità di un arranger Korg.

Ecco a voi l’elenco dei titoli: (more…)

Tagged with: , , , ,

Oscillazione prezzi degli arranger

Posted in argomenti vari by Renatus on 16 giugno 2014
Negozio di strumenti musicali

Negozio di strumenti musicali

In questo scorcio di tardissima primavera e di incipiente estate, non si registrano solitamente novità trascendentali nel mercato degli arranger workstation, fatte salve le soliti nobili eccezioni che a volte sorprendono anche gli addetti ai lavori.

Oggi però, mentre controllavo ed aggiornavo la tabella dei prezzi degli arranger sul mercato, ho notato con curiosità alcune oscillazioni di prezzo, rispetto almeno il periodo della recente fiera di Franconforte.

Vediamo i dettagli insieme: (more…)

Tagged with: ,

Tyros 5: come utilizzare Yamaha Expansion Manager

Posted in Yamaha by Renatus on 5 giugno 2014

Ecco i passi in sequenza per scaricare i pacchetti di espansioni di voci e stili da www.yamahamusicsoft.com e caricarli poi sulla Tyros 5, sfruttando l’applicazione software Yamaha Expansion Manager.

  1. Scaricate il software YEM (Yamaha Expansion Manager) e installatelo sul vostro PC (o Mac).
  2. Collegate Yamaha Expansion Manager al vostro strumento tramite rete senza fili (wifi) oppure cavo USB.
  3. Cercate e acquistate i pacchetti di espansioni Premium da www.yamahamusicsoft.com.
  4. Importate i pacchetti da Yamaha Expansion Manager su Yamaha Tyros.
  5. Dopo aver trasferito i pacchetti Premium da Yamaha Expansion Manager a Tyros 5, potete cercare le voci e gli stili sul disco fisso. E divertitevi a suonare!

_____________

Ed ecco ora cinque filmati illustrativi. Uno per ogni passo. Sono in lingua inglese: se quindi avete difficoltà a seguirli, provate ad (more…)

Tagged with: ,

Suonare un arranger non equivale a suonare su basi musicali

Posted in argomenti vari by Renatus on 28 maggio 2014

Questa volta mi rivolgo a chi si avvicina al mondo delle tastiere per la prima volta e ha qualche difficoltà di base ad orientarsi in mezzo alla variegata offerta. Ho pensato a costoro quando su YouTube ho scoperto causalmente un filmato che, nella sua semplicità, ci rivela la sostanziale differenza di chi fa intrattenimento suonando e di chi si limita a premere il pulsante Play sulle basi.

Esibirsi con un arranger richiede la capacità di saper suonare: in questo filmato il musicista romano Jack Cannon (all’anagrafe Marco Colagiacomo) ci offre una dimostrazione essenziale ma molto (more…)

Tagged with: ,
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 74 follower