Tastiere arranger

Cronologia degli arranger Korg

Posted in Korg by Renatus on 21 ottobre 2014

La tabella è aggiornata a ottobre 2014: la tecnologia galoppa e Korg aggiorna frequentemente (in questi ultimi tempi, anche troppo) la propria collezione di tastiere.

Anno di uscita Modello Categoria
1983 SAS-20 Tastiera professionale a 61 tasti
1993 i3 Tastiera professionale a 61 tasti
1994 i2 Tastiera professionale a 76 tasti
1995 i1 Pianoforte digitale con funzioni di arranger
1995 i4S/i5S Tastiera portatile a 61 tasti
1995 i5M Modulo arranger
1997 iX300 Tastiera professionale a 61 tasti
1998 iS40/iS50 Tastiera portatile a 61 tasti
1998 i30 Tastiera portatile a 61 tasti
1999 i40M Modulo arranger
1999 iS35/iS50B Tastiera portatile a 61 tasti
2000 Pa80 Tastiera professionale a 61 tasti
2002 Pa60 Tastiera professionale a 61 tasti
2003 Pa1X Pro Tastiera professionale a 76 tasti
2004 Pa1X Tastiera professionale a 61 tasti
2004 Pa50 Tastiera portatile a 61 tasti
2006 Pa80 Tastiera professionale a 61 tasti
2007 Pa2X Pro Tastiera professionale a 76 tasti
2008 Pa500 Tastiera portatile a 61 tasti
2008 Pa588 Pianoforte digitale con funzioni di arranger
2009 Pa50SD Tastiera portatile a 61 tasti
2011 microARRANGER Tastiera portatile a 61 minitasti
2011 Pa3X Pro/Pa3X Tastiera professionale a 76 o 61 tasti
2012 Pa600 Tastiera professionale a 61 tasti
2013 Pa900 Tastiera professionale a 61 tasti
2014 Pa300 Tastiera portatile a 61 tasti
2014 Pa3X Le Tastiera professionale a 76 tasti

A parte un primo tentativo isolato nel 1983, è con il capostipite i3 del 1993 – dieci anni dopo – che Korg entra seriamente nel mercato degli arranger, ultimo marchio che prova a cimentarsi in un mondo che fino ad allora era dominato da Roland, Yamaha, Technics, Solton/Ketron e GeneralMusic. Da quell’anno, è stato un crescendo per Korg.

Tutte le tastiere di cui sopra condividono la stessa filosofia, alcune hanno display LCD a colori con touch screen, altri hanno schermi retro-illuminati monocromatici, ma la pagina a video è tutto sommato la stessa e presenza funzioni analoghe. L’hardware è prevalentemente orientato alla configurazione della workstation portatile, in taluni casi sono presenti gli amplificatori di bordo. La filosofia essenzialmente si equivale in ogni modello, cambia la disponibilità di caratteristiche: le tastiere professionali hanno un numero elevato di funzioni, qualità di tasti superiori, un numero maggior di porte di comunicazione verso l’esterno, lo schermo motorizzato e il processore vocale TC Helicon. Con il passare degli anni, i nuovi modelli hanno aumentato il patrimonio tecnologico di bordo. La continuità di base del sistema operativo si è stabilizzata dai primi anni duemila e da allora permette ai musicisti di cambiare il proprio strumento senza “partire da zero”, sebbene il sistema operativo Korg non abbia mai brillato per usabilità e semplicità. La compatibilità degli stili della sezione arranger è garantita sempre in avanti: i nuovi modelli possono caricare gli stili precedenti, non viceversa. Grazie al totale dominio di ogni parametro, questi arranger sono da sempre i prediletti di chi ama personalizzare i propri suoni e le proprie esibizioni, di chi non si accontenta delle configurazioni di fabbrica ma ama esplorare a fondo.

Per saperne di più, visitate il sito del produttore italo-giapponese.

Korg i3 - Il capostipite

Korg i3 – Il capostipite

Hephæstus Sounds: risorse per Yamaha Tyros4 e Tyros5

Posted in Yamaha by Renatus on 12 ottobre 2014
Hephaestus Sounds

Hephaestus Sounds

Le intenzioni annunciate da Francesco Massa, in un’intervista concessa al nostro blog nell’ottobre del 2012,  hanno avuto seguito e ora è bello potervi raccontare del negozio virtuale che offre suoni e stili per Yamaha Tyros 4Tyros 5. Il buon Francesco si è ispirato al mito greco di Efesto per dare un nome alla sua iniziativa presente su diversi spazi del web:

Il listino di prodotti in offerta è in crescita e, per quanto concerne Tyros4 e Tyros5 sono disponibili nuovi suoni e nuovi stili.

Per quanto riguarda i campioni, possiamo citare i nuovi suoni, alcuni di questi gratuiti come Stainway Grand e Female Solo altri a pagamento come  Nylon Guitar e Male Solo. Vale la pena citare a parte  Solemn un pacchetto di suoni che include 40 voci di organo a canne, dai suoni dolci e mistici di una piccola cappella fino alle rombanti voci spiegate di una grande cattedrale.

Per quanti sono alla ricerca di stili nuovi e di qualità, Hephaestus rende dispoinibile gratuitamente uno Style Pack che comprende 35 stili originali di cui il mitico Michael Bedesem ha scritto: “The styles in your sample collection sound excellent on the Tyros 5.  I hope you will be able to develop more. They are exceptional!!!” (“Gli stili nella tua collezione di campioni suonano  in modo eccellente su Tyros 5. Spero tu possa realizzarne di nuovi. Sono eccezionali!!!”). Gli stili appartengono a diverse categorie: 2 Standard, 25 Pro, 5 Session e 3 FreePlay e coprono diverse aree di repertorio come Soundtrack, Dance, Pub, Irish, Gospel, Epic, Pop e Ballad.

Si tenga conto che Hephaestus Sounds non si limita agli arranger Yamaha, dato che produce e distribuisce anche librerie di campioni per Native Instruments Kontakt.

Nella mitologia antica, Efesto (Hephæstus nella trascrizione latina) era il dio del fuoco, della tecnologia e della scultura, una sorta di santo protettore delle attività artigianali. Si narrava che qualsiasi cosa facesse Efesto, fosse di un’impareggiabile perfezione. La stessa cosa possiamo dire anche di Francesco Massa.

 

Come cambiare il tempo a metà canzone nel sequencer Korg

Posted in Korg by Renatus on 11 ottobre 2014
Pagina Cut Insert della funzione Song Edit nel sequencer Korg

Pagina Cut Insert della funzione Song Edit nel sequencer Korg

In un paio di occasioni, sono stato interpellato su un dubbio abbastanza comune fra chi scrive canzoni con il sequencer di bordo di un arranger Korg:  è possibile cambiare la frazione del tempo a metà di una canzone? In effetti un modo c’è, anche se non è molto intuitivo.

Immaginiamo che il vostro brano cominci in 4/4 e che alla misura 20 vi servono tre misure in 3/4 prima di tornare in 4/4.

Ok.  Seguite alla lettera:

  1. Aprite il Sequencer e caricate la canzone che intendete registrare o modificare.
  2. Premete il pulsante Menu e selezionate Song Edit sullo schermo.
  3. Ora vedete in basso sullo schermo una serie di 8 tab: scegliete Cut Insert.
  4. La pagina video è divisa in due: nella parte inferiore c’è Insert Measure. Toccate il campo Start e con la rotella impostate il numero della prima misura in cui volete cambiare il tempo (metro): nel ns. esempio 20.
  5. Toccate ora sullo schermo il campo Length e imposta il numero di misure che devono avere il tempo diverso (nell’esempio 3).
  6. Finalmente impostate il Meter diverso: per noi 3/4.
  7. Toccate Execute sullo schermo.

Fatto.

Potete registrare il vostro brano a tempo di 3/4 per tre misure e poi tutto torna al tempo originale, cioè 4/4.

 

Tagged with: ,

Creare voci su Tyros5 con Yamaha Expansion Manager 2.0

Posted in Yamaha by Renatus on 9 ottobre 2014

Se le informazioni che vi ho riportato lo scorso luglio su Yamaha Expansion Manager 2.0 non sono state sufficienti per fare chiarezza, se ancora qualcuno vuole vedere da vicino come sia possibile creare nuove voci per Yamaha Tyros 5 tramite l’utilizzo di questo software gratuito, per tutti costoro non mi resta che suggerire la visione questo filmato pubblicato a fine settembre a cura da Yamaha Corporation: dura solo quattro minuti. Tutti i sottotitoli sono in italiano.

Korg Pa Manager: rilascio del versione 1.2

Posted in Korg by Renatus on 8 ottobre 2014
Korg Pa Manager - V1.2

Korg Pa Manager – nuovo File Viewer nella versione 1.2

Nello scorso maggio, abbiamo dedicato un articolo a Korg Pa Manager, il complemento software ideale di chi suona arranger workstation di casa Korg. Come noto, si tratta di un prodotto realizzato da terze parti e sponsorizzato da Korg Italy in prima persona, a favore di tutti quegli utilizzatori di un Professional Arranger (Pa) che patiscono la gestione del file system proprietario basato sul concetto di file .set e cioè di banchi predeterminati per gestire il richiamo di stili, performance, pad e suoni in memoria.

Il 20 settembre scorso è stata annunciata l’uscita della versione 1.2 le cui novità principali sono:

  • Supporto di recenti modelli come Pa3X Le e Pa300
  • Aggiunta della nuova funzione di File Viewer
  • Migliorie alla gestione dei banchi USER dei suoni
  • Migliorie a STYLE Manager
  • Diversi guasti software sono stati risolti e il prodotto è ora molto più stabile.

Si tenga presente che per Korg PA Manager resta ancora ferma l’esclusione delle versioni Local, EX e OR.

Suggeriamo la visione dei filmati di istruzione per avere un migliore comprensione di che cosa offre questo strumento software ed, eventualmente, imparare ad usarlo dopo averlo acquistato:

Per saperne di più. potete leggere le precedenti brevi note sul prodotto. Altrimenti, tutte le altre informazioni sono consultabili qui: http://www.korgpamanager.com

Tagged with: , ,

Ketron MIDJPRO: rilascio del sistema operativo v1.03 .1

Posted in Ketron by Renatus on 29 settembre 2014

Nel mese di settembre, Ketron ha pubblicato un ulteriore aggiornamento del sistema operativo di MIDJPRO, classificandolo con il numero di versione 1.03.1. Questo aggiornamento può essere caricato su MIDJPRO dopo aver già installato la versione 1.03 della quale abbiamo già scritto in questo blog nel mese di luglio.

Le istruzioni per scaricare l’aggiornamento sono sul sito istituzionale di Ketron e le trovate qui: MIDJPRO V1.03.1.

Le novità sono essenzialmente due:

  1. Nel Menu Footswitch sono state aggiunge le funzioni (minor, 7th, m7th, 5+) della sezione Arranger.
  2. Nella sezione Menu/Preferenze è stata aggiunta la funzione Midifile Save Mix: sarà possibile svincolare (o meno) nel salvataggio di un MIDI file il valore assegnato dagli Slider di pannello relativi al Mix – va tenuta in considerazione ovviamente anche l’impostazione del Midi Mix nel menu Function.

Saranno dettagli, ma gli utilizzatori di Ketron MIDJPRO sanno di che cosa si tratta e ringraziano per questo arricchimento software gratuito.

Due bravi musicisti: Marco Bacchetta e Pamela Crola. Osservate Ketron MIDJPRO in primo piano

Due bravi musicisti: Marco Bacchetta e Pamela Crola. Osservate Ketron MIDJPRO in primo piano

Tagged with:

MuseScore: come creare spartiti su PC o Mac

Posted in Software by Renatus on 25 settembre 2014
MuseScore all'opera

MuseScore all’opera

Se non disponete di un arranger dotato di una decente funzione di spartito digitale, ecco per voi una soluzione alternativa: creare i vostri spartiti da voi sfruttando MuseScore un bel programma notazionale. Gratuito e open source.

Sebbene sia una versione free, tuttavia questo software sembra non avere limiti: accetta un numero illimitato di note e pentagrammi, consente fino a quattro voci per pentagramma, offre funzioni automatiche di trasporto ed estrazione delle parti, permette di gestire le ripetizioni, i ritornelli e la coda; potete usarlo per aggiungere abbellimenti, liriche del testo, simboli degli accordi.

MuseScore è compatibile con Microsoft Windows, MacOS, e Linux, ed è disponibile anche in italiano.

Come la funzione Score di serie sugli arranger, anche MuseScore può importare i vostri MIDI file, isolare la traccia del canto o delle parte di piano/organo/basso e creare così in un amen il vostro spartito. Immagino quanti di voi faranno uso di questa preziosa utilità.

Il numero di funzioni è davvero spaziale e, fra le tante opportunità, vi segnalo che è possibile visualizzare uno spartito su YouTube sincronizzando lo scorrimento dello sparito con il video (ecco come).

Alla fine, stampate su carta il vostro spartito e infilate i fogli nel vostro dossier. Oppure (more…)

Tagged with: , ,

Tutto quello che è possibile sapere per ora su Korg Pa3X Le

Posted in Korg by Renatus on 20 settembre 2014

A distanza di qualche settimana dal lancio di Pa3X Le, la nuova ammiraglia delle serie Professional Arranger Korg ecco per voi il sommario delle risorse principali disponibile nella rete:

  • La pagina dedicata al nuovo arranger sul sito del produttore Korg Italy.
  • L’annuncio del distributore Italiano Eko Music Group.
  • Un filmato di presentazione registrato con la rinomata bravura di Marco Parisi (vedi link qui sotto, al fondo di questo articolo).Un altro filmato già citato in questo blog preparato da Steve McNally di Korg USA.
  • Una collezione di brevi clip audio dimostrative di alcuni stili pubblicate su SoundCloud.
  • Una seconda serie di dimostrazione audio su SoundCloud, stavolta dedicate ad una serie di brani musicali completi.
  • La guida rapida (in italiano) e il manuale utente (in lingua inglese), entrambi pronti per il download.
  • Il video-manuale è formato da otto filmati: per ora è accessibile solo in lingua inglese. Per la cronaca, dal primo filmato si evincerebbe che i tempi di accensione dello strumento durano almeno 2 minuti.
  • Altri annunci contemporanei come quello del distributore nordamericano e del distributore tedesco.
  • Un vivace scambio di prime impressioni fra gli appassionati italiani, tratto dal forum di Supporti Musicali.

Ad oggi, il prezzo di mercato si è assestato sui 2.499 Euro.

Tagged with:

Yamaha PSR-F50: piccoli arranger crescono

Posted in Yamaha by Renatus on 18 settembre 2014
Yamaha PSR-F50

Yamaha PSR-F50

Qualche anno fa le tastiere portatili erano davvero spartane e offrivano suoni ad 8 bit dove il pianoforte sembrava una marimba e le voci di chitarra davano le stesse sensazioni di suonare le corde di una racchetta da tennis. Molte cose sono cambiate da allora e la dimostrazione dei suoni di questa ultima piccola novità giapponese sorprende per la qualità inattesa in questa categoria di prodotti. Certo, non fraintendetemi, siamo distanti anni luce dalle possibilità espressive di un arranger workstation; ma PSR-F50 si presenta come uno strumento di base semplice e di facile utilizzo. “Il risultato è una tastiera che chiunque troverà facile da suonare”.

  • Essenziale: 120 voci e 114 stili.
  • Autonoma: amplificatore stereo da 2,5W.
  • Istruttiva: metronomo e modalità duo per suonare col maestro
  • Portatile: funziona anche a batteria
  • Economica: il prezzo oscilla fra i 99 e i 109 Euro.

Guardatela in azione in questo filmato. Un bel giocattolino, vero?

Tagged with:

Korg alza il sipario su Pa3X Le

Posted in Korg by Renatus on 5 settembre 2014
Korg Pa3X Le

Korg Pa3X Le

Quando è stato chiesto in che cosa Pa3X Le fosse diversa dal modello di punta Pa3X 76Steve McNally di Korg USA ha risposto laconicamente: “It’s lighter” (“E’ più leggera“). Del resto la desinenza Le (Light Edition) aggiunta al nome del modello, ci porta proprio a pensare che siamo di fronte ad una declinazione ridimensionata dello stesso prodotto.

E’ una tradizione consolidata di casa Korg: quando un progetto funziona davvero, ecco che lo si sfrutta a fondo pubblicando versioni diverse dello stesso modello con numerose varianti. A titolo di esempio, non ricordo nemmeno più quante versioni di Korg Triton siano state lanciate sul mercato anni fa. E’ così eccoci qui ad inizio settembre a commentare il lancio del nuovo arranger workstation basato sul concetto di Pa3x.

Dalla prima lettura del comunicato, emerge:

  • E’ di fatto una Korg Pa3X 76 che pesa 4kg in meno (13.55kg) con un cabinet elegante in alluminio, ma non meno compatto.
  • Il nuovo modello è disponibile solo con la versione a 76 tasti semipesati (niente 61).
  • Il numero di oscillatori (e quindi la polifonia) è salito da 120 a 128 note.
  • I dispositivi di effetti sono dimezzati: da 8 a 4.
  • Al posto di un disco fisso addizionale, è possibile utilizzare una scheda di memoria MicroSD per salvare le proprie risorse.
  • E’ sempre disponibile una porta per le penne USB (una invece di due).

Tutto il resto apparentemente richiama Pa3X 76 e le migliorie software introdotte successivamente con l’evoluzione applicata al più recente Pa900.

Naturalmente sarà necessario approfondire: torneremo ancora a commentare Pa3X Le, dopo uno studio più attento del prodotto. Nel frattempo, potete leggervi una descrizione più (more…)

Tagged with: ,
Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 80 follower