Tastiere arranger

Benvenuti!

PSR Utility (PSRUTI)

with 13 comments

PSRUTI - La pagina video principale
PSRUTI – La pagina video principale

Di tanto in tanto ricevo messaggi di posta elettronica da lettori di questo blog in merito al software per PC più utile per la gestione dei file MIDI (SMF). In queste occasioni, il mio pensiero va sempre a due programmi utilissimi: PSRUTI e MIDI Player. Oggi vi scrivo del primo dei due, prossimamente vi scriverò anche del secondo. Sono entrambi validi e preziosi.

PSRUTI è un programma freeware sviluppato e distribuito gratuitamente da Heiko Plate, un distinto signore tedesco che ha sviluppato un numero di programmi molto popolari nella comunità degli utilizzatori di tastiere Yamaha.

PSRUTI è lo strumento ideale per tutte quelle operazioni tipiche che un musicista prima o poi si trova a dover fare sui propri file MIDI. Questo programma supporta al meglio formato Yamaha XG/XF ma è pienamente utilizzabile anche in ambito GM/GM2 e, pertanto, anche i possessori di altre tastiere come Korg e Ketron possono trarre preziosi vantaggi. Il programma rende disponibile la stragrande maggioranza di funzioni che un blasonato e costoso sequencer offre, ma lo fa nel modo più semplice, più immediato e più sicuro. E a costo zero (fare clic qui per scaricare PSRUTI).

Gestione accordi

Questa è una chicca eccezionale in PSRUTI. Potete avere la piena padronanza degli eventi MIDI relativi agli accordi in qualsiasi file MIDI:

  • Potete richiedere a PSRUTI di inserire gli accordi in automatico. Il programma infatti è  in grado di analizzare le tracce del file MIDI per determinare l’armonia della canzone.
  • Il risultato è un nuovo file MIDI, in grado di visualizzare gli accordi sullo schermo della tastiera in sincronia con la musica.
  • La posizione degli accordi calcolati può subire una modifica di massa: gli accordi sono fatti slittare verso il primo movimento della battuta, alla battuta più vicina oppure a quella successiva.
  • E’ possibile importare/esportare la lista di accordi in un file di testo. In seguito potete correggere il contenuto del file di testo per cambiare gli accordi ed aggiornare nuovamente il file MIDI, importando il file di testo dopo le opportune modifiche.
  • Gli accordi sono implementati come meta-eventi XF oppure come eventi Chords in formato di sistema esclusivo XG. Gli accordi in formato di sistema esclusivo possono essere trasmessi tramite i collegamenti MIDI.

Gestione testi (lyrics)

Da quando si è affermato il karaoke, la necessità di gestire i testi nei file MIDI rappresenta un punto necessario per qualsiasi esecutore dal vivo:

  • Come per gli accordi, anche per i testi PSRUTI vi consente di importare/esportare il testo della canzone.
  • Potete anche inserire il testo in tempo reale: aprite il file MIDI e dichiarate il file di testo (txt) che contiene le liriche. Avviate il playback della canzone e, in tempo reale, potete associare le singole parole all’esecuzione delle melodia. In sincronia e con gran comodità!
  • E’ disponibile una funzione per collegare le sillabe di testo alle note di un canale MIDI dedicato.
  • Inoltre potete scegliere il metodo per il comando di riga nuova (Linefeed) nei testi della canzone: il carattere ‘/’ delle specifiche XF di Yamaha oppure il tradizionale ritorno di carrello Hex 0D.

Gestione SysEx

  • Come per gli accordi e per i testi, anche per le stringe SysEx è possibile l’importazione/esportazione tramite un semplicissimo file di testo.

Trasposizione e tempo

  • PSRUTI consente di impostare il valore di trasposizione per il file MIDI e vi permette inoltre di disabilitare l’ascolto (Mute) dei suoni dei vari canali MIDI.
  • Il tempo di un file MIDI può essere modificato in percentuale o in valore assoluto.

Dati generali del MIDI file (SMF) 

  • Potete modificare tutte le informazioni presenti nel Header Chunk di un file MIDI: ad esempio il titolo della canzone, il compositore, l’autore dei testi e i riferimenti ai diritti d’autore.
  • Potete impostare il canale MIDI per la funzione Score della vostra tastiera. Le note del canale MIDI selezionato sono visualizzate nella funzione Score della vostra tastiera.
  • Non solo: potete anche creare una traccia muta contenente la melodia, dove gli eventi Note sono ottimizzati per la visualizzazione dello spartito sulla funzione Score della vostra tastiera. Geniale!
  • Con Quickstart, potete ridurre il ritardo di avvio dei singoli file MIDI.
  • I file MIDI possono essere ottimizzati grazie alla conversione nel formato compatibile con lo standard XG. Fra le varie migliorie, le istruzioni di cambio di programma, per la scelta banco dei suoni e delle singole voci, sono adattate alle tastiere Yamaha.
  • Il programma rimuove dal file tutti gli eventi MIDI ininfluenti e quindi inutili e anche quelli errati. Questa funzione può anche essere eseguita in modo automatico su un lotto di file, ad esempio su tutti i file in una cartella, risparmiando ore ed ore di lavoro.

Controller, compressore di dinamica, espressione

  • Per ciascun canale del file MIDI, oppure in un modo complessivo su tutti i canali, potete analizzare e modificare i valori relativi agli eventi dei messaggi di controllo, come ad esempio il volume. Potete anche intervenire sui valori degli eventi connessi all’Aftertouch.
  • E’ possibile definire per ogni canale MIDI un nuovo intervallo della Velocity degli eventi Note On. Il flusso dinamico della canzone resta invariato. PSRUTI poi elimina gli eventi Note On con una Velocity talmente bassa da risultare non udibili.
  • Alcuni file MIDI usano eventi di controllo dell’espressione (Expression) per agire sul volume in crescendo e viceversa (Fade
    In, Fade Out); in alternativa, alcuni file MIDI ricorrono al controller del volume principale.

Altre piccole utilità

  • Potete eliminare dal file le note iniziali di conteggio preliminare del tempo (Count In) e le battute associate. Viceversa potete chiedere di inserire il conteggio preliminare se manca nel file.
  • Potete ricorrere alla funzione Revoicing per modificare le voci, vale a dire i suoni assegnati ai vari canali MIDI.
  • Se ci sono eventi relativi al testo della canzone o agli accordi in formato XF, potete richiamare la funzione Print per copiarli su un file in formato testo (.txt) e da qui mandare il tutto alla vostra stampante.
  • Si possono editare i canali MIDI: cancellare, copiare, cambiare o duplicare tutti gli eventi che sono associati ad un canale MIDI.

Il software di Heiko Plate è noto in tutto il mondo, non solo in Germania, ed è davvero uno strumento eccezionale. Questo signore merita la massima riconoscenza da parte di un numero elevato di appassionati musicisti. Nel suo sito www.heikoplate.de sono disponibili numerosi articoli, suggerimenti, trucchi e software che potete scaricare. per il vostro utilizzo personale. Il sito è in lingua inglese e tedesca. Troverete anche il manuale PDF in Italiano di PSRUTI (è il frutto di un mio lavoro di traduzione dall’inglese e pertanto, se trovate degli errori, è solo colpa mia).

Grande Heiko e grazie davvero!

Written by Renatus

7 ottobre 2011 a 18:46

Pubblicato su Software

Tagged with

13 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] giorno fa ci siamo soffermati su PSR Utility, altrimenti noto semplicemente come PSRUTI, il primo dei due software gratuiti per PC con i quali […]

  2. […] agli accordi. Per risolvere questi casi, personalmente vi suggerisco di sfruttare il software PSRUTI del mitico Heiko Plate di cui abbiamo già fatto un cenno in questo blog qualche settimana […]

    • Ciao, ho scopertto grazie a te questo splendido software e sto provando ad usarlo (mi sono anche stampato il manuale, purtroppo però quando apro alcuni file midi mi appare un messaggio “Some more data behind SMF tracks are ignored”. Da cosa dipende? Ho notato che in questi casi non appare il testo nel player oppure modifica in maniera errata il file.
      Grazie.

      Maurizio

      1 aprile 2012 at 22:02

      • PSRUTI ti invia quel messaggio di avvertimento quando carica un vecchio stile Yamaha in formato SFF ma che ha l’estensione .mid oppure MIDI file con un formato XF obsoleto. Per tutti questi tipi di file, infatti, manca la sezione CASM.

        Renatus

        2 aprile 2012 at 20:35

  3. […] Ovviamente, le dimensioni e la qualità dello schermo fanno la differenza. In questo senso tutta la serie Tyros di Yamaha offre il meglio in assoluto. Uno schermo grande, luminoso, a colori e ad alta definizione dove leggere lo spartito è fantastico. Anche le funzioni di controllo dello schermo (traccia per mano destra e sinistra, visualizza accordi Sì/No, visualizza testi Sì/No, Dimensioni del pentagramma, Quantizzazione note, chiave e così via) sono evolute e semplici da seguire. Un gradino più sotto possiamo idealmente collocare lo schermo motorizzato di Korg Pa2X e Pa3X. E a seguire tutti gli altri dove la visibilità dello spartito digitale è sì presente, ma siamo lontani anni luce dai primi della classe. Mi riferisco agli altri arranger Yamaha della serie PSR, a Korg Pa800 e al mondo Roland dove la funzione si chiamava Digiscore (Roland E80, G70, E50 & E60). Una particolarità distingue Roland dagli altri marchi: gli accordi non sono letti dagli eventi specifici nel MIDI file, ma piuttosto sono calcolati in tempo reale applicando i concetti di armonia alle note presenti nelle tracce stesse: una gran bella comodità che vi risparmia l’uso di PSRUTI. […]

  4. Ciao, grazie per il Post, Karaoke5 mi sembra più noioso… spero questo sia più semplice…
    Saluti a tuti.

    Paolo Sergio

    13 marzo 2012 at 19:57

    • Grazie dell’attenzione e del commento Paolo.
      Non conosco Karaoke5. PSRUTI è efficace, mi sembra semplice abbastanza, certo che richiede un po’ di impegno per imparare ad usarlo. Io ho sempre ottenuto risultati soddisfacenti. Ma vale per me, naturalmente.

      Renatus

      13 marzo 2012 at 21:37

  5. […] delle canzoni vi consente di visualizzare la partitura (con chiarissima definizione!) oppure i testi con gli accordi (sempre che questi siano già presenti nel MIDI file). Potete mettere in loop la […]

  6. […] condivisione dei file di MixMaster con MIDI Player e PSRUTI espande le capacità di elaborazione e semplifica la vita. Ad esempio, è possibile aprire un MIDI […]

  7. Ciao Renatus. Potresti indicarmi passo passo come si inseriscono nel midi file gli accordi? Ho letto il manuale ma non riesco a risolvere il problema. Grazie

    Paolo

    14 agosto 2014 at 09:45

    • Ciao Paolo, grazie per il suggerimento per un nuovo articolo.

      Renatus

      1 settembre 2014 at 23:31

  8. […] chi non conoscesse ancora PSRUTI, consiglio la visione di questo articolo prima di continuare la […]

  9. […] secondo metodo con cui è possibile l’inserimento di testi e accordi in un MIDI file grazie a PSRUTI. Qualche settimana fa, vi ho descritto il primo metodo, che consente di inserire questi dati con la […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: