Tastiere arranger

Benvenuti!

Consigli per gli acquisti di fine anno 2011

with 4 comments

Questi prezzi sono puramente indicativi: sicuramente potrete trovare negozianti disponibili ad applicarvi prezzi inferiori, come del resto altri negozi presentano prezzi leggermente superiori. Del resto il prezzo non è mai l’unica ragione di scelta: in alcuni casi, il valore del servizio offerto dal punto vendita è superiore al costo del prodotto. Ve ne accorgete soprattutto dopo l’acquisto, al primo eventuale problema di assistenza.

La suddivisione in categorie (ammiraglie, etc.) è del tutto arbitraria e mi riservo sempre la possibilità di cambiare idea.

I prezzi riportati qui sotto sono da intendersi IVA inclusa (ventun per cento!).
E le tastiere sono elencate in ordine decrescente di prezzo.

Ammiraglie

Produttore Modello Prezzo indicativo Note
Ketron Audya 5

3.390 Euro

Korg Pa3X 76

3.390 Euro

76 tasti
Korg Pa3X

3.199 Euro

Yamaha Tyros 4

3.070 Euro

Super-valutazione dell’usato (scade il 15 febbraio 2012)

Arranger workstation top

Produttore Modello Prezzo indicativo Note
Ketron Audya 4

2.700 Euro

Modulo senza tastiera
Korg Pa800 Elite

2.040 Euro

MP3 e HD inclusi
Yamaha PSR-S910

1.499 Euro

Arranger workstation medie

Produttore Modello Prezzo indicativo Note
Korg Pa588

1.700 Euro

Pa500 con 88 tasti pesati
Korg Pa500

1.030 Euro

Yamaha PSR-S710

910 Euro

Roland BK-7m

849 Euro

Modulo senza tastiera

Arranger apripista

Produttore Modello Prezzo indicativo Note
Roland Prelude

799 Euro

Korg Pa50SD

680 Euro

Yamaha PSR-S650

679 Euro

Novità
Korg Microarranger

599 Euro

Mini-tasti – Novità
Casio WK-7500

540 Euro

76 tasti semi-pesati
Casio CTK-6000

325 Euro

Per il puro divertimento

Produttore Modello Prezzo indicativo Note
Orla KX 10

385 Euro

Yamaha PSR-E423

255 Euro

Casio CTK-4200

239 Euro

Novità
Yamaha PSR-E323

169 Euro

Yamaha PSR-E223

134 Euro


Written by Renatus

24 novembre 2011 a 22:52

Pubblicato su Casio, Ketron, Korg, Orla, Roland, Yamaha

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Ho ascoltato in negozio i suoni della yamaha PSR S550 e devo dire che mi ha convinto, a parte il tipo di tasto un pò “plasticoso” e cedevole (ma forse dipende dalle abitudini…). Non sono riuscito a trovare invece la CASIO WK-7500, che era in un certo senso la seconda scelta. Il venditore mi ha parlato però molto male delle tastiere casio, soprattutto a livello di suoni. A questo punto chiedo: è così netta la differenza di qualità tra queste due tastiere? i suoni della CASIO WK-7500 possono competere con la PSR S550?

    marklemon

    6 gennaio 2012 at 19:25

    • Giudicare i suoni di una tastiera è spesso un fatto soggettivo: solo un tuo test diretto con le tue orecchie potrà darti il responso corretto sul confronto tra i due prodotti, in base alle tue esigenze.

      Certo che PSR-S550 è la versione “ridotta” degli ottimi arranger Yamaha della serie PSR-S e, quindi, la tavolozza sonora è di tutto rispetto, nonostante la plasticosità dei materiali. Tieni conto che è appena uscito il suo successore (PSR-S650): in altre parole, ammesso che vi sia spazio per negoziare, potresti tentare di trattare sul prezzo della PSR-S550.
      Per quanto concerne WK-7500, hai già guardato i filmati video girati da Max Tempia su YouTube per presentare proprio questa tastiera? Ce ne sono almeno quattro, perché non cominci da questo? http://www.youtube.com/watch?v=XbZTfsyyJeI

      Renatus

      8 gennaio 2012 at 21:59

      • Thanks! ho guardato i video di Max Tempia: bravissimo. Dalla sua descrizione viene fuori che la WK-7500 è un’ottima tastiera, anche se mi rendo conto che dipende molto dall’uso che se ne deve fare. Nel mio caso, suonando in gruppo, non avrei tanto bisogno della parte arranger ma piuttosto di buoni suoni di base con un minimo di possibilità di modifica. Mi sembra che entrambe le tastiere siano valide da questo punto di vista. Certo, il massimo sarebbe provarla dal vivo, ma penso proprio di non riuscirci. Ti faccio quindi un’altra domanda: secondo te per quale delle due ha il miglior rapporto qualità/prezzo? cioè, cos’ha in più la Yamaha (che in effetti costa circa 100 euro di più)?

        marklemon

        12 gennaio 2012 at 00:22

      • La tua ultima domanda è interessante, ma perdonami preferisco evitare una risposta semplicistica e quindi magari fuorviante per te o per altri che ci stanno leggendo. Chissà che non trovi il tempo di scriverci sopra un articolo in futuro.
        Ma tu davvero non hai avuto la possibilità di provarle entrambe in un negozio di strumenti musicali? Penso che questa prova diretta ti aiuti veramente a schiarirti le idee.

        Renatus

        15 gennaio 2012 at 10:55


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: