Tastiere arranger

Benvenuti!

Roland alza il sipario su BK-3

with 4 comments


Al di fuori dei consueti appuntamenti periodici e documentati su Roland Connect, il primo giorno di questo mese di novembre Roland ha annunciato a sorpresa l’imminente uscita del nuovo modello apripista per la serie BK: si chiama BK-3 e, quasi fosse uno smart phone, è disponibile a scelta in colore nero o bianco. Quanto di buono è stato apprezzato sinora nella serie Roland BK viene qui ora riproposto in una veste contenuta e disegnata su misura per chi è alla ricerca di un modello base di arranger, senza cioè quelle funzioni accessorie che altrove sono fornite di serie.

Lo schermo LCD di bordo è dotato di grafica minimale e le dimensioni sono ridotte a 132×64 pixel. Sono presenti 851 suoni, 250 stili, un lettore MP3/SMF/WAV capace di leggere i file da una memoria flash USB. E’ comunque disponibile la funzione Center Cancel per mettere in silenzio la traccia del canto (funziona anche per i file MP3). Non manca il registratore audio in formato WAV che, ancora una volta, salva tutto sulla memoria USB. BK-3 pesa solo 7,5 kg e con i suoi sessantuno tasti leggeri dimostra doti di trasportabilità. E’ interessante la compatibilità garantita con i vecchi stili Roland presenti nelle serie E, VA, G e negli altri modelli BK.

Questo nuovo piccolo arranger è compatibile con il sistema Roland Wireless Connect il quale, in congiunzione con prodotti Apple quali iPhone, iPod e iPad, consente di sfruttare:

  • Roland Air Recorder è un’applicazione gratuita utile per registrare su iPhone/iPod. E’ dichiarata anche la compatibilità con iPad. Permettere di registrare in formato audio con una connessione senza fili tra gli strumenti Roland predisposti (e BK-3 è uno di questi). Per saperne di più, fate clic qui.
  • Show Your Music per pubblicare filmati video musicali sui più famosi social network con quanto registrato con Air Recorder.
  • Lyrics Viewer per leggere i testi delle canzoni sullo schermo di un iPad.

Per chi ama i confronti, evidenziamo i tagli compiuti rispetto il modello Roland BK-5: mancano all’appello 300 suoni circa, gli stili sono 250 contro 305, non c’è modo di mettere in layer due voci avendo a disposizione solo split LWR/UP1, lo schermo LCD come abbiamo visto è più piccolo, niente compressore, niente uscita video e nemmeno Rhythm Composer. E la potenza degli amplificatori di bordo misura soltanto 7,5 W.

Di là dei tagli fatti, BK-3 ricalca comunque la strategia “industriale” che Roland ha intrapreso negli ultimi anni in questo segmento: studiare e realizzare arranger snelli e ridotti all’osso. Sono, in effetti, strumenti dal contenuto essenziale: un’affidabile tavolozza sonora di qualità e un valido arsenale di stili. Roland, in effetti, si aspetta che i clienti sfruttino altri strumenti accessori per i controlli di contorno: ad esempio per il sequencer si dovrà ricorrere a una DAW su PC/Mac, mentre per la funzione Score o per i testi si può far conto sull’iPad. Sarebbe interessante scoprire un giorno che Roland possa dedicare i risparmi fatti tagliando funzioni software per dotare i propri strumenti di hardware migliore: che dire di una meccanica superiore all’attuale plastica o che dire di amplificatori dal suono più possente?

Aspettiamo comunque di vedere da vicino Roland BK-3: la proveremo quando sarà disponibile nei negozi italiani. Chiudo qui passandovi il collegamento al volantino PDF del prodotto e al filmato di presentazione ufficiale pubblicato su Roland Channel.

Written by Renatus

5 novembre 2012 a 20:56

Pubblicato su Roland

Tagged with ,

4 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] strumento musicale apparso sul mercato lo scorso novembre: ne abbiamo già scritto a suo tempo in questo articolo. Oggi ho pensato di ritornare sull’argomento, dopo aver trovato sul web un simpatico filmato […]

  2. […] novembre. Ne abbiamo parlato in questo blog dedicandogli dello spazio in un paio di occasioni: il 5 novembre e il 12 gennaio. Trattasi di un arranger di primo ingresso, leggero e facile da trasportare. La […]

  3. […] In sintesi: nessuna azienda ha proposto nuovi arranger workstation, del resto chi doveva rinnovare la propria collezione lo aveva già fatto lo scorso autunno, al fine di non perdersi la ghiotta occasione delle vendite natalizie: così è stato per Yamaha con PSR-S750/PSR-S950, per Korg con Pa600 e per Roland con BK-3. […]

  4. […] degli arranger Roland è BK-3. Ne abbiamo già parlato un paio di volte in passato: al momento del lancio e ancora una volta successivamente. Prima di qualsiasi commento, vi consiglio di osservare e […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: