Tastiere arranger

Benvenuti!

Winter NAMM 2013: lo stand Yamaha

with 6 comments


Oggi continuiamo la nostra rassegna quotidiana di produttori di tastiere arranger, in occasione del Winter NAMM 2013. Nei giorni scorsi ci siamo occupati dei preliminari di Roland, abbiamo poi fatto una capatina virtuale allo stand Korg, mentre ieri abbiamo scritto dei nuovi pianoforti Casio. Ed oggi tocca al numero uno del mercato. Yamaha che quest’anno celebra in pompa magna l’anniversario dei primi 125 anni di vita e di produzione di strumenti musicali: Anaheim (California), sede del NAMM invernale, si rivela quindi il posto ideale per fare festa insieme a rinomati musicisti (in programma c’è un concerto celebrativo di Elton John che può essere seguito anche da Internet: http://eltonjohn125.usa.yamaha.com/). Il pianoforte che Elton John suona in concerto può essere collegato in remoto ai pianoforti Yamaha Disklavier grazie alla tecnologia RemoteLive: è come se il musicista inglese in persona suonasse contemporaneamente migliaia di pianoforti in tutto il mondo, compreso quello di casa vostra.

Inoltre, potete seguire la trasmissione web di tutti gli altri eventi Yamaha in fiera facendo clic qui: http://hub.yamaha.com/140-namm.
Veniamo ora all’argomento di nostro interesse, il mondo degli arranger, e scopriamo insieme che cosa succede allo stand Yamaha

PSR-E243/PSR-E343

Trattasi in realtà di un pre-annuncio, visto che queste due nuove tastiere non saranno disponibili prima di maggio 2013. Stiamo parlando dei modelli di ingresso alla linea di arranger: appartengono a quella categoria di tastiere Yamaha che, a buon prezzo, offrono un motore sonoro XG discreto e permettono anche di esibirsi in pubblico: nelle feste tra amici, nelle serate improvvisate, come guida nelle prove di canto, nelle serate all’aperto d’estate davanti a un falò (è possibile infatti alimentarle con le batterie stilo LR6). Ma la loro vera destinazione è l’uso casalingo per i musicisti alle prime armi. Come succede tipicamente in questa categoria di prodotti, non è possibile espandere le voci e gli stili di accompagnamento, la qualità costruttiva è ai termini essenziali, i tasti sono molto leggeri (direi troppo per i veri pianisti) e la plastica della scocca non dà alcun senso di robustezza, mentre lo schermo Custom LCD è piccolo e le funzioni software sono ridotte all’essenziale. Sono tastiere da usare così come sono, senza tante pretese. Un bravo musicista saprà comunque tirarne fuori quanto basta per raggiungere il proprio obiettivo.

Che dire di più? 

  • Ogni modello offre il solito sistema di auto-istruzione Yamaha Education Suite, che consente agli studenti di imparare i rudimenti del pianoforte e di impratichirsi nel suonare accompagnati da una band grazie agli stili di accompagnamento.
  • La connessione USB-TO-HOST permette di interagire con un PC Windows o Mac, oltre che apparati mobili di Apple (iPad/iPhone/iPod).
  • Il modello PSR-E343 include anche un ingresso ausiliario di linea (AUX) a cui collegare un lettore MP3: la funzione Melody Suppressor consente poi di mettere in silenzio la traccia principale del brano MP3 in esecuzione.

PSR-S650: Banda Mexicana (pacchetto di espansione gratuito!)

Ed ecco una notizia che potrà rallegrare i possessori dell’arranger Yamaha PSR-S650: il lancio del nuovo pacchetto di espansione Mexican Banda è disponibile. I nuovi suoni e i nuovi stili sono stati registrati dai migliori musicisti professionisti che suonano abitualmente questo repertorio. Il pacchetto contiene sette nuove voci: Trombon Banda, Trompeta Banda, Clarinete Banda, Charcheta Banda, Tuba Banda, Bateria-Tambora e uno speciale Gritos Kit con 60 espressioni vocali, tipiche di quella musica. I 20 nuovi stili coprono i generi Acoustic Banda, Electric Banda e Duranguense e sono ovviamente dotati dei 4 OTS per avere subito a disposizione il suono appropriato per ognuna delle 4 sezioni dello stile; ma sono presenti anche alcune Registration per essere pronti a suonare con split e layer dei suoni già impostati al meglio per la musica messicana.

Fino al 30 marzo p.v., potete scaricare questo pacchetto gratuitamente: ecco il link http://4wrd.it/BANDAPR

PSR-S750/PSR-S950

Chi frequenta abitualmente questo blog, conosce bene questi due prodotti: ne abbiamo parlato ampiamente nei mesi scorsi in queste pagine web. Yamaha USA coglie l’occasione della fiera per sottolineare le caratteristiche più importanti di questi prodotti: la presenza delle voci Super Articulation, l’aggiunta di nuovi stili realistici e un numero maggiore di opzioni di connettività, parti a quanto era disponibile sull’ammiraglia Tyros 4. Ovviamente la casa giapponese ancora una volta esalta la presenza di tracce in formato audio negli stili nel solo modello PSR-S950,  unitamente all’introduzione del nuovo Vocal Harmony 2 che offre possibilità nuove a chi canta dal vivo, allo schermo a colori e a una manopola di metallo per facilitare le operazioni di inserimento dati a livello di programmazione.
In merito ad altre considerazioni sulla portata delle novità introdotte da Yamaha su questi due arranger workstation, vi consiglio di dare lettura a questo articolo, pubblicato lo scorso settembre. 

CVP-601, CVP-605, CVP-609, CVP-609GP Clavinova

Finiamo questa rapida rassegna odierna citando la serie di pianoforti Yamaha Clavinova CVP, quella fornita di sezione arranger. In buona sostanza, prendete l’ammiraglia Tyros 4 e inseritela in un bel mobile di legno raffinato, dotato di tastiera a 88 tasti pesati con un pannello comandi molto elegante. Recentemente questa serie è stata rinnovata con l’introduzione dei modelli CVP-601, CVP-605, CVP-609 e CVP-609GP. E’ un argomento sul quale varrà la pena tornare, oggi limitiamoci ad osservare che anche questa categoria particolare di pianoforti digitali con sezione arranger continua ad essere oggetto di innovazione, come abbiamo visto ieri con Casio Privia PX-780.

A presto!

Written by Renatus

26 gennaio 2013 a 16:19

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. E… La Tyros 5?

    Alessandro Landi

    26 gennaio 2013 at 16:32

    • Non ora, Alessandro. C’è chi sostiene che la vedremo al Musik Messe e chi il prossimo autunno. Non è ancora dato sapere.

      Renatus

      26 gennaio 2013 at 20:55

  2. […] a percepire dalla fiera invernale degli strumenti musicali intorno alla presenza di Korg, Casio e Yamaha, avviciniamoci ora virtualmente allo stand Roland, sebbene avessimo già commentato l’evento […]

  3. […] la fiera invernale NAMM 2013 che stiamo commentando da qualche giorno grazie alla presenza di Yamaha, Korg, Casio e Roland. Quattro aziende, tutte giapponesi anche se due di queste hanno sedi […]

  4. […] di Yamaha possiamo citare la presentazione dei recenti modelli Clavinova serie CVP-600 al mercato americano. Da non trascurare la disponibilità al download libero del pacchetto di […]

  5. […] Tanto tuonò, che nemmeno piovve. Non saprei descrivere diversamente lo stato d’animo degli appassionati di arranger workstation in attesa del MusikMesse 2013 e dell’atteso lancio di Yamaha Tyros 5. E invece… niente. Il più grande produttore di strumenti musicali al mondo non propone nulla di nuovo nella fiera d’aprile di Francoforte. Nulla che non si sia visto già al Winter NAMM 2013 negli Stati Uniti e di cui abbiamo già scritto in quell’occasione: […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: