Tastiere arranger

Benvenuti!

Approfondiamo la conoscenza di PSR-S970 (e PSR-S770)

with 6 comments

Yamaha PSR-S970

Yamaha PSR-S970

I concetti di usabilità che vincono non si cambiano

E’ il momento di approfondire la conoscenza dei nuovi arranger Yamaha il cui rinnovamento tecnologico è basato sui solidi concetti di usabilità che hanno reso famose le serie PSR-S e Tyros: tutte le funzioni interattive sono raggiungibili in modo istantaneo dietro la semplice pressione di un solo pulsante, senza dover navigare dietro menu e sottomenu nascosti.

Tali concetti di immediatezza permettono ai musicisti di utilizzare gli strumenti fino in fondo e favorendo, in taluni casi, il riutilizzo di alcune funzioni per scopi diversi da quelli originali.

Dalla semplicità d’uso nascono originalità e creatività

Ad esempio, l’Intro può essere richiamato non solo per avviare un nuovo brano ma anche successivamente, a metà della canzone, per dare spazio ad un assolo.

Oppure, dopo aver battuto il Tap Tempo di una misura, l’arranger avvia la sola parte ritmica dello stile consentendo al musicista di suonare la propria parte in tempo reale con l’accompagnamento delle sole percussioni. E, solo nel momento in cui si suona il primo accordo, lo stile avvia le altre tracce previste per l’arragiamento completo. Questa tecnica consente di iniziare un brano in modo originale e realistico.

E che dire di usare il Song Creator per registrare un’intera canzone indicando gli accordi ad uno stile di accompagnamento: potrete utilizzare questa canzone come base su cui suonare la parte del pianoforte senza preoccuparsi della diteggiatura accurata per indicare quali accordi suonare al modulo arranger. E’ ovviamente possibile suonare in modalità Full Keyboard, ma quest’ultima non sempre consente di suonare con la necessaria serenità, dato che costringe il musicista a fare due cose contemporaneamente: suonare la parte del pianoforte e indicare gli accordi giusti.

Tracce audio per PSR-S970

Parlando di PSR-S970, osserviamo come il numero di stili audio sia cresciuto da 25 a 40. Per quanti fossero digiuni dell’argomento, precisiamo che questi stili fanno ricorso (essenzialmente per la parte percussiva) a tracce audio registrate da musicisti reali, al posto delle tradizionali tracce basate su campioni provenienti da una wavetable e richiamati a tempo di esecuzione tramite messaggi MIDI: con le tracce audio, il risultato è pari ad un superiore realismo. Le tracce audio possono essere sicuramente efficaci negli stili acustici, ma possono avere un proprio significato anche negli stili elettronici dance.

Tracce audio possono essere anche associate ai Multipad: chi dispone della traccia registrata del canto o dei cori di un brano, è in grado di suonare per accompagnare il canto senza la presenza del cantante. Si tratta cioè di rivoltare a 360 gradi le situazioni tradizionali fatte di basi registrate su cui il cantante si esibisce dal vivo. Questa tecnica è nata con PSR-S950 e credo che molti intrattenitori dal vivo potranno arricchire sempre più le proprie esibizioni con l’aiuto di cori vocali reali nel ritornello delle varie canzoni.

Specifiche tecniche in crescita

Oltre agli stili audio, i nuovi arranger presentano nuovi suoni e una nuova sezione effetti controllabile in modo grafico dallo schermo, come abbiamo già visto fare nell’ammiraglia Tyros 5. Il nuovo compressore VCM e i nuovi effetti permettono di dare maggiore respiro e presenza a suoni come pianoforte elettrici, suoni di Clavinet e chitarre elettriche.

La memoria interna di PSR-S970 di 512MB è pronta per caricare risorse aggiuntive dai pacchetti di espansione, riutilizzando stili e suoni da diversi pacchetti (Expansion Pack), senza dover eliminare i file precedenti per caricarne di nuovi. E’ una discreta comodità.

Suonare gli stili

Due nuove manopole sul pannello consentono di controllare diversi parametri in tempo reale, aspetto utile per quanti vorranno sfruttare i nuovi stili per DJ. Questi ultimi possono contenere una propria sequenza di accordi: in questo modo, il tastierista ha le mani libere per controllare i vari parametri agendo direttamente sulle due manopole.

Ci sono poi i free style che, essendo sprovvisti di traccia percussiva e di scansione ritmica del basso, possono essere sfruttati per suonare con libertà di improvvisazione, lavorando sopra tappeti d’archi e pad che creano atmosfere molto rilassate ed aperte alla propria capacità creativa.

Le voci Super Articulation! crescono di numero e consentono di ottenere gli stessi effetti tipici di chi suona uno strumento fisico. Sia che si suonino gli accordi completi, sia che suoni con la tecnica del legato, in entrambi i casi, le voci Super Articulation! dimostrano come sia possibile avvicinare la propria capacità tastieristica al realismo autentico degli strumenti acustici.

Scrivere canzoni

Per chi scrive musica, PSR-S970 e PSR-S770 possono essere validi compagni di lavoro: si possono buttare giù nuove idee e memorizzare anche solo un’abbozzo di composizione, una prima struttura di un qualcosa che può essere portato in studio per far conoscere ai musicisti della band quali sono le intenzioni creative del compositore. In alternativa, è possibile registrare il brano completo finale sull’arranger sfruttando Song Creator, Mixing Console, compressore VCM, l’EQ e tutti gli effetti di bordo.

Chord Tracker (iOS)

Chi possiede un iPad, iPod o iPhone può usare l’applicazione Chord Tracker, grazie alla quale è possibile registrare una sequenza di accordi in una traccia audio e poi chiedere all’app di ritrasmetterla indietro all’arranger e ottenere una canzone che contiene la sola sequenza degli accordi e da qui pilotare i vari stili e ottenere una nuova canzone.

E ora vediamo insieme il prodotto: PSR-S970

In questo articolo ho trattato solo alcuni aspetti, fra i tanti che si possono evidenziare per questi nuovi strumenti. Ma, dopo tante mie chiacchiere, è giunto il momento di “vedere” qualcosa grazie al video dimostrativo (in lingua inglese) di Blake Angelos di Yamaha USA. E’ una bella carrellata in cui sono illustrate le possibilità concrete che sono offerte da PSR-S970 e, salvo i riferimenti agli stili audio, il Vocal Harmony e l’uscita video, anche da PSR-S770.

Del resto è un piacere ascoltare Blake, sia quando suona l’arranger, sia quando descrive le caratteristiche concrete dei nuovi strumenti pronti a coronare i sogni di numerosi tastieristi: compositori, semplici appassionati e intrattenitori.

Il video è stato pubblicato dal canale video di Kraft Music e la qualità audio/video è ad alta definizione. Dura 33 minuti, ma la visione è consigliatissima. Dall’inizio alla fine.

Written by Renatus

3 agosto 2015 a 21:00

Pubblicato su Yamaha

Tagged with ,

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. […] si trova abitualmente a 1.790 Euro, 40-50 Euro in meno del prezzo iniziale. Anche il fratellino PSR-S770 fa altrettanto, visto che il prezzo si è generalmente stabilizzato abbassandosi a 990 Euro (e […]

  2. […] novità nel comparto arranger per Yamaha, come abbiamo documentato in questo blog nei mesi scorsi: PSR-S970 e PSR-S770, Clavinova serie 700, PSR-S670 e PSR-E353 e […]

  3. […] Saltiamo da Korg a Yamaha e diamo spazio al mitico Michel Voncken, il primo dimostratore che ha portato gli arranger Yamaha su YouTube, con celebri dimostrazioni che risalgono a dodici anni anni fa con Tyros 1 e PSR-2100. E’ passata molta acqua sotto i ponti da quei giorni e, come si evince nel video, il nostro si deve essere dedicato recentemente ad una invasiva cura dimagrante. Buon per lui! Se non capite il tedesco, cercate di passarci sopra: sono solo intervalli brevi di parlato, mentre la musica la fa da padrona per tutta la durata di questa brillante presentazione di Yamaha PSR-S970. […]

  4. […] Yamaha PSR-S970/S770 e approfondimento […]

  5. […] per suonare il repertorio tipicamente mainstream adattato specificamente su Tyros4, Tyros5, PSR-S970 e, di recente, anche su Clavinova […]

  6. […] Nel nostro piccolo, in tema di arranger troverete qualche caso di interesse. Yamaha presenta l’arranger a 76 tasti PSR-EW400 del cui fratello a 61 tasti (PSR-E453) avevo scritto in questa occasione. Sarà presente il bravissimo Mauro di Ruscio, un’autorità ormai riconosciuta in materia di arranger Yamaha: dimostrerà dal vivo le qualità di PSR-S970 e Tyros5. […]


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: