Tastiere arranger

Arranger, tastiere da suonare con stile

Ketron SD9: messa a punto con arricchimento, pronta per MusikMesse 2017

with 6 comments

Ketron SD9

Rullano i tamburi che annunciano l’attesa dell’apertura dei cancelli della prossima fiera internazionale di Francoforte, il MusikMesse 2017. Ne approfitta il produttore italiano Ketron per dare risalto alle novità incipienti. L’aspetto più saliente riguarderà una conferma, piuttosto che un annuncio sorprendente: dopo un anno di gestazione, finalmente SD9 è pronta veramente ad uscire sul mercato. Gli ultimi dodici mesi sono serviti per la messa a punto del prodotto che, in effetti, era stato portato in fiera l’anno scorso più a livello di prototipo che come prodotto collaudato e pronto alla commercializzazione.

Questo periodo è servito al centro R&D di Ketron per perfezionare numerosi aspetti e potenziare il data base delle risorse Audio Drum e Live Guitar:

  • Ora la collezioni di suoni è molto più ampia: si parla di 672 suoni GM, 5 banchi di suoni, 61 Drum Sets, 368 Preset Voices, 1500 User Voices.
  • Ci sono oltre 100 Audio Drums stereo, 150 pattern di Live Guitars (Folk Acoustic, Electric, Nylon) e 530 Grooves, gran parte di questi orientati ai ritmi latini e sudamericani.
  • In totale la sezione arranger  comprende ora 400 stili: e 140 di questi sono denominati Live Styles, accedono cioè alle nuove risorse di Audio Drums, Live Guitars e Grooves, a segno di un alto tasso di realismo esecutivo per i musicisti che si esibiscono davanti al pubblico.
  • Di particolare riguardo è la nuova sezione Launchpad che nasce con 1024 progetti, 12 pad, 6 scene e la possibilità di sincronizzare fino a 3 file Wave con il MIDI. Questa interessante applicazione si preannuncia come la più stuzzicante novità, offrendo al musicista più esigente la possibilità di creare sequenze professionali di elevata complessità tramite la gestione combinata di Style Modeling e Real Time Sequencer.

La versione di SD9 che vedrete prossimamente nei migliori negozi di strumenti musicali sarà quindi molto più ricca rispetto quella annunciata un anno fa. E questa è una bella notizia. Ed è comunque, a prescindere, una buona novità.

Conosceremo tutti i dettagli completi della “nuova” Ketron SD9 entro pochi giorni con l’annuncio ufficiale previsto in fiera. Restate sintonizzati!

Godiamoci insieme ora un paio di filmati pubblicati nei giorni scorsi da Marcello Colò di Ketron. Il primo è una vera e propria anticipazione in vista del Musik Messe e il secondo è una dimostrazione degli stili principali da cui si può evincere il grande lavoro svolto per l’inserimento delle tracce Live Guitar, autentico gioiello del patrimonio tecnologico e musicale di casa Ketron.

 

 

Annunci

Written by Renatus

3 aprile 2017 a 17:15

Pubblicato su Ketron

Tagged with , , , ,

6 Risposte

Subscribe to comments with RSS.

  1. Il limite delle live guitars di Ketron (per lo meno sull’Audya che avevo provato era così), è che sono “campionati” solo accordi maggiori, minori e di settima, se si usano accordi diversi da questi, il campione audio viene sostituito da un arrangiamento di chitarra “standard” e il cambio si nota parecchio nello stile, l’effetto non era affatto piacevole.

    Davide

    4 aprile 2017 at 01:14

    • Grazie del prezioso commento Davide e per aver condiviso la tua esperienza qui. Se ricordo bene le Live Guitar (tecnologia di otto anni fa) erano state implementate su Audya in una Wave Table già particolarmente affollata di suo. Era una tecnologia giovane e, come succede nelle varie case, le dimensioni della memoria possono costringere a qualche compromesso sonoro. In questo caso, come hai giustamente rilevato tu, sacrificando le tipologie d’accordi meno ricorrenti (sus, dim…) e privilegiando invece le cadenze base (maggiore, minore, settima). Per i tempi, Ketron aveva realizzato comunque una importante innovazione: seppur con quelle limitazioni, lo strumming reale delle Live Guitars non aveva equivalenti con le più raffinate programmazioni MIDI. Vedremo presto come le Live Guitars si comportano su SD9. Personalmente sono molto curioso: il progetto SD9 dispone di risorse superiori rispetto Audya e l’esperienza di Ketron in materia audio loop negli stili è cresciuta.

      Renatus

      4 aprile 2017 at 12:06

  2. […] E ora, per concludere, approfittiamo ancora una volta dei filmati video di Riccardo Gerbi (a proposito, fatevi un giro sul canale RGTV su YouTube per vedere da voi quanto lavoro ha macinato al MusikMesse in questi giorni il Nostro) ed assistiamo insieme ad una straordinaria esibizione di Marcello Colò, un filmato che sta raccogliendo numerosi consensi sul web. Si tratta di un omaggio al compianto Keith Emerson e merita sicuramente la vostra attenzione. Vai Marcello, vai Ketron SD9. […]

  3. […] fasti del MusikMesse hanno dato risalto a Ketron SD9 con il rischio di aver messo in secondo piano il modello SD7, di cui abbiamo ampiamente raccontato […]

  4. […] stata fatta recentemente anche da Ketron con SD7 nel 2015. E ora ha stabilito di estenderla anche a SD9. Rispetto la serie Audya, ora gli arranger del produttore di Ancona si presentano con un pannello […]

  5. […] aver rilasciato il progetto SD9, di cui abbiamo ampiamente scritto in questo stesso blog, il mercato ha assistito al rilascio rapido di due nuove versioni del sistema operativo di SD7 […]


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: